L'ORDINE FRANCESCANO SECOLARE

Il Terz' Ordine Francescano già esisteva presso il convento alcantarino di S. Bonaventura "come semplice unione spirituale". 
Fu istituito formalmente presso il neo convento della Madonna delle Grazie il 6 novembre 1904 dal Superiore di allora P. Matteo Pensa. Egli dichiarava "formalmente istituito il Sodalizio Femminile del 3° Ordine fondato dal P.ca S. Francesco, collocandolo sotto il patronato secondario della gloriosa Vergine napoletana S. Maria Francesca delle Cinque Piaghe". 
Così elesse i componenti del Discretorio nelle persone delle seguenti Professe: 


Ministra: Sorella Antonietta De Iusi (Chiara); 
Vicaria: Sorella Angelina De Nigris (Agnese); 
Discrete: S.a Anna Saccone (Giacinta), Caterina Angerami (Veronica), Angelina Cucci (Delfina), Angelina Ranucci (Elisabetta), Chiara Piccirillo (Margherita), Concetta Pomponio (Caterina), Giuseppina Luciano (Lucia), Teresa Pasquale (Maria Francesca). 
Maestre delle Novizie: Anna Saccone, Maria Francesca Cocle, Teresa Santoro; Cassiera: Angelina Raucci; 
Infermiera: Luisa Saynelli, Amalia !annotti, Gabriele Munno; 
Sagrestane: Amalia Iannotta, Elisa Cappabianca; 
Collettrice per S. Maria: Giovanna Pepe, M. Francesca Cocle, Gabriele Munno; 
Collettrice per S. Prisco: P. Giuseppa Palmieri; 
Collettrice per Curti: Marianna Ventriglia; 
Collettrice per Macerata: Maria Nacca 


Nel giro di pochi l'O.FS. si diramò anche nei paesi limitrofi .
Nel 1920 troviamo confratelli a Curti e S. Prisco. Negli anni '50 a Macerata, Curti (n.SO), S. Prisco (n.30), Casapulla (n.8) , S. Prisco (n.30), Casapulla (n.8), Capua (n.4). Nel 1948 a S. Maria abbiamo Terziari 10, Terziarie 250, Novizi 1, Novizie 20, Araldini 14, Araldine 20, Giovanni professe 10.
Direttore: P. Saulle;
Segretario: Ricciardi;
Ministro: R. Sticco.
Negli anni '80 troviamo un numero consistente di Terziari presso Macerata, Curti (50) S. Prisco (30), Casapulla (8), Capua (4). 

In questi anni ho vissuto personalmente la mia esperienza tra gli Araldini a S. Maria C. V. e ricordo con grande piacere quei tempi felici. La Sig.na delegata Teresa Fortini, una santa terziaria, ci guidava egregiamente, passava di casa in casa per condurci in chiesa per le celebrazioni, adunanze, le prove dei canti e le rappresentazioni teatrali. Quegli anni sono stati per me fondamentali e hanno fatto nascere e maturare la mia vocazione alla vita francescana e sacerdotale. 
Attualmente l'OFS a S. Maria vive secondo la nuova Regola, le nuove Costituzioni e le direttive del Centro. Esso è impegnato nei vari settori della pastorale parrocchiale, liturgia, catechesi, caritas. Con l'OFS esistono anche la GIFRA e gli Araldini: un gruppo consistente di giovani francescani, che attraverso la vita di preghiera, gli incontri di formazione, l'impegno nel campo sociale e culturale, cerca di vivere e diffondere il messaggio del Poverello di Assisi.
L'OFS e la GIFRA da anni celebrano con particolare solennità la "Giornata mondiale dei Lebbrosi" nel mese di gennaio. Raccolte particolari vengono effettuate in alcuni punti strategici della città e nelle parrocchie della Forania, e, attraverso dibattiti, conferenze e testimonianze, si cerca di educare il popolo alla solidarietà verso i nostri fratelli hanseiniani.


Nel 1997 è sorto presso i locali del convento francescano un "Ambulatorio della Carità" per l'accoglienza e l'assistenza ad indigenti, extracomunitari e nomadi che sempre di più affollano le nostre contrade. Medici, infermieri, fratelli e sorelle dell'OFS prestano la loro opera gratuita a pro di questi nostri fratelli bisognosi.

StampaEmail

Best World Bookamker williamhill.com reviewwbetting.co.uk

 

Tratto da "La Chiesa ed il Convento della Madonna delle Grazie in S. Maria Capua Vetere" di P. Berardo Buonanno.
Centro culturale Francescano
Mondragone 1999